35Il sagrato di S. Abbondio (1723–1730) è delimitato da un muretto interrotto dalla casa parrocchiale, ha due accessi marcati da due coppie di pilastri affiancati dai chioccioloni che ripetono il motivo della facciata della chiesa.

Il campanile (1570 e 1850), staccato dalla Chiesa, le cappelle della Via Crucis (1758) e l’ossario (1723) completano il quadrilatero.

Nel 1723 Francesco Lucchini, di Certenago, fu incaricato di disegnare la strada che circonda la Chiesa. Negli anni 1982-1983, nell’ambito dei lavori di restauro dell’ossario e delle cappelle della Via Crucis, l’intero sagrato venne convenientemente sistemato e dotato di una nuova pavimentazione.

Nel 2011, in occasione della ristrutturazione della casa parrocchiale, è stato ripristinato l'antico sentiero che costeggia la casa parrocchiale.